Premio Eleonora Laterza, tutti i premiati

Venerdì 24 Maggio 2019 08:26 Ass. Eleonora Laterza
Stampa

Il gruppo dei premiati dell'IC Minzele-Parini

Giovedì 23 maggio nell’auditorium del polo liceale Majorana Laterza, si è conclusa la 9^ edizione del Concorso Letterario Eleonora Laterza, patrocinato dal Comune di Putignano e proposto dall’omonima Associazione ad autori di ogni età, con l’intento di continuare a seminare l’ottimismo e la voglia di scrivere che sono stati un tratto distintivo di Eleonora fino alla sua nascita al Cielo.

Con il tema “Nulla è perduto per sempre” quest’anno gli autori erano invitati a scoprire cosa resta nonostante le sconfitte, piccole o grandi, che si affrontano nella vita e Francesco Russo ha letto e interpretato gli elaborati vincitori.

I primi attestati speciali per il miglior Testo e la migliore Poesia Junior sono stati conferiti dalle insegnanti Mariella Pagliarulo e Giusy Landi del plesso Di Mizio, rispettivamente a due bambine di terza elementare: Carlotta Pesce e Carlotta Gabrielli.

Per la categoria Ragazzi, la prof. Mariana Buttiglione, dirigente dell’IC De Gasperi-Stefano da Putignano ha consegnato il primo premio a Sabrina di Mola, autrice di un Testo in cui spiega come sia possibile che nulla è perduto per sempre nemmeno contro quel vuoto “dentro” che accomuna tanti giovani.

La prof. Anna Napoletano, vicaria dell’IC Minzele-Parini, ha invece premiato la Poesia di Giada Loglisci che ha interpretato il tema pensando alle rondini che, nonostante la fatica del loro migrare, guardano al futuro con la speranza di trovare sempre il nido a cui fare ritorno.

Nella categoria Giovani, la prima classificata per il Testo è stata Naira Miccolis che ha ricevuto l’onorificenza dal dirigente del polo liceale, il prof. Martino Sgobba, per un testo che parla di quanta sofferenza può causare un incidente d’auto all’uscita da una festa, ma anche di che rinascita interiore ci può essere, quando dalla frustrazione riesce ad emergere un inaspettato perdono.

Anche il primo premio per la Poesia, conferito da don Peppe Recchia, vicario zonale e direttore Caritas di San Pietro Apostolo, a Liliana Verdesca ha suscitato grande emozione perché ha toccato il tema della donazione degli organi, e in particolare di un cuore che, continuando a battere, restituisce nuova speranza in un’altra vita.

Non meno intensi sono stati i due Fuori Classe a cui Franco Laterza e Marilena Gigante rispettivamente vice e presidente della Associazione, hanno consegnato un attestato speciale: Adriana Mezzapesa, per una lettera aperta diretta proprio alla Eleonora a cui questo Concorso si ispira, e Mimmo Pinto per una Poesia innovativa, concepita in dialetto putignanese come un inno alla vita e alla famiglia.

Tutti i testi vincitori e le foto più significative della serata saranno pubblicate sul sito concorsoeleonoralaterza.wordpress.com e sulla pagina facebook dell’evento. A tutti gli autori presenti è stato dato un attestato di partecipazione, mentre l’avventura dei vincitori non finisce qui, perché visiteranno un luogo a loro scelta in cui lo scrivere diventa mestiere.

La Associazione Eleonora Laterza nella stessa serata ha fatto di più: ha già reso noto il tema della edizione 2020 “E tu splendi invece!” tratto da uno scritto di Pierpaolo Pasolini in cui è presente anche l’altra citazione riportata “Non farti tentare dai campioni dell’infelicità”. L’appuntamento è sulle stesse pagine social per scoprire insieme di che si tratta.

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 24 Maggio 2019 08:33