CARNEVALE, ECCO IL BANDO PER I BOZZETTI 2012

Giovedì 13 Ottobre 2011 22:05 Fondazione Carnevale Putignano
Stampa

Come di consueto, la Fondazione Carnevale di Putignano pubblica il bando per la selezione dei bozzetti dei prossimi carri allegorici e il regolamento che ne ordinerà il concorso. E’ un appuntamento rituale che avvia ufficialmente il Carnevale più lungo e longevo d’Europa (data di nascita 1394): un atto che sancisce i termini della sfida che i cartapestai, a cominciare dall’ideazione delle opere, intraprenderanno per qualificare la loro sorprendente maestria. Fulcro della manifestazione, saranno loro, a selezione avvenuta, che animeranno la Fabbrica dei Giganti di Carta, per dare alla luce, il prossimo 5 febbraio, le stupefacenti macchine di Putignano. Una tradizione consolidata la cui fama non solo è ampiamente riconosciuta, ma assai ricercata, al punto che molte delle opere putignanesi, dopo il debutto in casa, diventano protagoniste indiscusse di tanti altri carnevali italiani. Un’opera che non si ferma a produrre carri, ma che ritroviamo fra i titoli di coda di prestigiose pellicole cinematografiche (di recente, tracce del lavoro dei maestri putignanesi sono riconoscibili nel film di Olmi) o in preziosi allestimenti teatrali e pubblicitari.

E’ curioso leggere il regolamento che, fra le pieghe, rivela le coordinate di questa tradizione, in cui si misurano competenze che riguardano la capacità di mettere in cartapesta allegorie originali, ma anche la competenza tecnica necessaria per animarle; l’intuito nel misurarsi con temi che la cronaca potrebbe bruciare in un attimo, ma anche la ponderatezza nel riuso dei materiali, esempio ante litteram di riciclaggio ecologico.

E all’ultima fiera del turismo di Rimini, lo scorso fine settimana (ma i nostri saranno anche a quella di Londra per dar forza alla destagionalizzazione, al grido “in Puglia anche d’inverno!”), il Carnevale di Putignano si presenta con un messaggio eloquente: “Quanto proponiamo da secoli è una festa, non è uno spettacolo in cerca di pubblico, né un effetto speciale a cui assistere attoniti. I nostri sono ingredienti di una ricetta semplice: acqua, colla, carta, le pietre bianche di un borgo, le toppe colorate di un vestito, una musica da strada, orsi impertinenti, corna, sottani e baffi con la gonna. Noi siamo veramente poco seri, l’inverno è freddo e si sa, il Carnevale scalda!” Insomma, a Putignano c’è energia a buon mercato. Da non dimenticare le Propaggini il 26 dicembre e sfilate: 5, 12, 19 e 21 febbraio 2012.

Clicca qui per scaricare il bando

Ultimo aggiornamento Giovedì 13 Ottobre 2011 22:14