Putignano News

PROPAGGINI 2011, ECCO IL BANDO

E-mail Stampa PDF

Com’è consuetudine consolidata, il 26 dicembre, giorno di Santo Stefano, il Carnevale di Putignano sarà inaugurato dall’antica sfida delle Propaggini. In questa prospettiva, l’omonima Fondazione, bandisce un concorso aperto a gruppi di propagginanti che su testi in vernacolo, prodotti in versi, accompagnati da musica eseguita dal vivo, aderiscano alla competizione, garantendo qualità espressiva e rispetto dei canoni consolidati dalla tradizione. I gruppi ammessi rappresenteranno i loro componimenti il giorno 26 dicembre 2011, in un tempo massimo di 20 minuti. Le domande di partecipazione, in carta libera, dovranno pervenire presso la sede della Fondazione Carnevale di Putignano entro e non oltre le ore 19.00 del 2 dicembre 2011.  

PREMESSE

 

Nell’accompagnare bando e regolamento per le Propaggini 2011, sperando siano in molti a cogliere la sfida, oltre le specifiche riassunte dall’articolato, vogliamo condividere una riflessione su quanto ci piacerebbe rafforzare per sostenere questa preziosa tradizione.

Nella storia del Carnevale di Putignano, le Propaggini occupano un ruolo strategico.

Il senso di questo rito, la sua preziosa trasgressività, gli elementi che ne costituiscono l‘ossatura, meritano per questo un’attenzione particolare che ha bisogno di tempo ed energie per esprimere i suoi frutti migliori.

Non pensiamo che le Propaggini siano un fenomeno di rilevanza puramente locale. Siamo certi, anzi, che una riqualificazione fondata sulla cura delle loro qualità, possa allargarne fortemente la prospettiva.

Ecco le qualità a cui ci riferiamo.

 

Il dialetto è una lingua non un limite. Una lingua preziosa, come tutte mutevole e soggetta alle influenze del tempo, come tutte fatta da chi la pratica. Nella composizione di una Propaggine riteniamo essenziale la sua cura, la difesa e la rivalutazione delle sue forme più arcaiche e crediamo che proprio le Propaggini possano rappresentare l’occasione migliore per rilanciarne il senso, il valore, l’insostituibile espressività.

 

Ma nelle Propaggini la lingua si esprime in rima, mettendo al centro un’oralità satirica che per mantenere il sapore della spontaneità non può affidarsi al foglio scritto, non può essere banalizzata dalla volgarità gratuita, televisiva, violenta. L’irrisione essenziale del potere deve trovare nell’abilità della composizione e dell’interpretazione la via più alta e pungente della comicità: quella che porta al riso nella pancia e nella testa. La sfida deve tenere insieme la possibilità di dire tutto, proprio tutto, senza che niente, proprio niente, risulti gratuito e volgare, violento e offensivo.

 

La musica, fondata su elementi compositivi semplici, è bene che non cada nel tranello delle emulazioni banali e commerciali, ma rilanci la vitalità di strumenti tradizionali, popolari. Non si può bandire la modernità come uno spettro, ma cogliere la possibilità di reinvenzione che la migliore difesa dell’antico offre, senza prendere scorciatoie, perché, nel caso, un suono elettronico, trovando la sua necessità, possa emergere come un rilancio e non come un ripiego.

 

Le Propaggini trovano origine nel mondo contadino e dunque anche su questa essenza sarebbe bene soffermarsi, per rispettarne le influenze sceniche, sia sul fronte degli allestimenti che dei costumi. Anche qui, non prospettiamo la ricerca di un purismo formale che imprigionerebbe. L’obiettivo è piuttosto quello di fare in modo che il travestimento e l’interpretazione giochino la loro parte rispondendo alla domanda: questo c’entra con le Propaggini? C’entra con le Propaggini la riesumazione di un vestito carnascialesco o l’adozione sciatta di un elemento ordinario, che ci si ritrova addosso soltanto per trascuratezza?

 

Questi punti disegnano una “regola”, un quadro di riferimento che si riassume in un'unica necessità: quella di curare a fondo la sfida, facendo in modo che diventi un appuntamento importante e non casuale, come lo sono state le Propaggini nei molti secoli di vita.

 

Infine, come ben sanno quelli che ostinatamente continuano la tradizione, c’è bisogno di nuovi propagginanti: c’è bisogno di una rigenerazione della sfida. Ma soltanto facendo capire a fondo le potenzialità di questa forma espressiva, facendone assaporare la bellezza, è possibile immaginare di contagiare i più giovani. E questo è un compito che ci riguarda, che riguarda anche tutti gli amanti di questa tradizione e riguarda il mondo della Scuola, in particolare e degli insegnanti.

Il Salento insegna come una tradizione in via d’estinzione possa non solo tornare in piena vita, ma anche diventare trampolino per nuove produzioni artistiche, culturali e persino per una nuova economia. Le Propaggini possono essere terreno di ricerca musicale, teatrale, satirica e anche una lingua così piccola, come la nostra, potrebbe diventare fuoco ardente sulla bocca di moderni propagginanti.

Al Bando e al Regolamento il compito di disciplinare la sfida, a noi tutti quello di curarne il senso e rilanciarne la potente vitalità. Appuntamento al prossimo 26 dicembre.

 

Clicca qui per scaricare il bando

Ultimo aggiornamento Giovedì 20 Ottobre 2011 17:37  

GRTV LIVE Television

  • trullab
  • trullab
  • trullab
  • trullab
  • trullab

La tua pubblicità nel nostro portale

IN PRIMO PIANO


Contatore visite

Traduzione

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

luisa-sposa

attivaenergia

Santa lucia clinic

Seguici su Spreaker

Download app android

Download app iphone

Ricerca

OGGI E'

TGRnews IL TG REGIONALE



Get the Flash Player to see this player.

time2online Joomla Extensions: Simple Video Flash Player Module

News Ansa

RSS di - ANSA.it
Updated every day - FOR PERSONAL USE ONLY

Antinia

meteo


Farmacia Palazzo

Per contattare la redazione putignanonews@gmail.com
GR Radio Onda Notizie - Direttore Responsabile: Lorenzo Derobertis - Direttore di Redazione: Gianni Russo/Francesco Russo
P.Iva: 05747790722 - Aut. Tribunale Di Bari del 17/09/1990 - N. Isc. Reg. Stamp. 629
Copyright © 2019 PUTIGNANO NEWS. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.